MANTOVANI SERVIZI IMPIANTI TECNOLOGICI

IMPIANTI DI RISCALDAMENTO

Un impianto di riscaldamento è un impianto termico per la produzione e la distribuzione di calore.

Un impianto che usa l'acqua calda per il trasporto del calore, in genere include:

  • Una caldaia o Generatore di calore
  • Collettori di distribuzione (non sempre presenti)
  • Tubature di collegamento (di solito di rame o tubo multistrato)
  • Sistema di alimentazione della caldaia (tubi del gas, eventuale magazzino o serbatoio del combustibile)
  • Sistema di scarico della caldaia (canne fumarie, scarichi e sfiati)
  • Il sistema di circolazione dell'acqua calda: tubi, valvole, bypass
  • Una pompa che fa circolare l'acqua calda in un sistema chiuso a pressione
  • Radiatori: pannelli a circolazione d'acqua, che trasferiscono il calore dell'acqua all'ambiente circostante.

Impianto a collettori

L'impianto a collettori è il tipo di distribuzione più usato nell'edilizia residenziale. L'acqua calda della caldaia viene portata a un collettore che alimenta i singoli radiatori; l'acqua fredda che ne fuoriesce (in quanto ha ceduto il suo calore all'ambiente) confluisce in un collettore prima di tornare nella caldaia e riprendere il ciclo. Il sistema consente la regolazione ambiente per ambiente e un'ottima equilibratura dell'impianto.

Impianto monotubo

Molto diffusi ancora sono purtroppo impianti monotubo senza collettore: un unico tubo collega tra di loro i vari radiatori, fungendo da tubo di mandata e ritorno. Questa tipologia non permette una corretta regolazione ed equilibratura dei circuiti.

Impianti a pavimento

La circolazione dell'acqua avviene in una struttura poggiata sul pavimento e coperto dalla superficie calpestabile. Attraverso un tubo disposto in modo da coprire possibilmente tutta la superficie di ogni locale, si fa passare acqua calda (in media da 35-40 gradi C.) che a sua volta riscalda il massetto ed il pavimento. Il calore viene scambiato attraverso irraggiamento alle superfici verticali ed il soffitto e per effetto secondario l'aria. Un impianto a pavimento, detto anche "radiante", innalza la temperatura media delle superfici e di conseguenza con la stessa temperatura operativa, di confort, si può mantenere temperature dell'aria più basse. L'impianto a pavimento è quindi più efficiente digli impianti a convezione e portano ad un risparmio di min. 10% a parità di edificio riscaldato.